NON TI PAGO

di Eduardo De Filippo

Commedia in tre atti

regia di ENZO RAPISARDA

non ti pago160
non ti pago160

non ti pago144
non ti pago144

non ti pago2
non ti pago2

non ti pago160
non ti pago160

1/14

Personaggi e interpreti



Ferdinando Quagliuolo:
Enzo Rapisarda


Concetta, sua moglie:
Enza Platania


Stella, loro figlia:
Anna Rapisarda


Mario Bertolini:

Mario Santagati

Lorenzo Strumillo, avvocato:
Mario Santagati
Marco Vallarino


Aglitiello:
Michele Bottaro
Domenico Veraldi;


Don Raffaele Console, il prete:
Domenico Veraldi
Alberto Latta


Fratelli Frungillo:

Paolo Castellani e Francesca De Rosa


Erminia, zia di Bertolini:
Francesca Spezie


Carmela:
Rita Vivaldi


Margherita, cameriera:
Serena Filippini

Staff 

​
Foto di scena
Michele Albrigo


Scenografia e costumi:
Laboratorio N.C.T.

Direzione luci e suono:

Khristopher Ramos Villegas


Regia:
Enzo Rapisarda


Produzione e messa in scena:
Nuova Compagnia Teatrale

Quando si dice fortuna! Il titolare di un banco lotto gioca ogni settimana, nella speranza di vincere, e più non vince e più gioca. La moglie, esausta, non lo sopporta e la figlia si è innamorata dell'unica persona al mondo che il padre detesta: Mario Bertolini, un impiegato del Banco che, invece, vince e vince ogni settimana grazie ai sogni premonitori che una volta "smorfiati" si trasformano in numeri.

Succede che Bertolini sogna il padre defunto del titolare che gli detta una quaterna per la ruota di Napoli. Il fortunato giovane gioca e vince quattro milioni (una bella somma negli anni '50) ma il biglietto vincente viene sottratto da Don Ferdinando (il titolare del banco lotto) che non vuole restituirlo perché si ritiene proprietario di quel biglietto essendo il figlio di colui che in sogno ha dettato la quaterna di numeri vincenti.

Inutili le proteste del giovane Bertolini alle quali Don Ferdinando risponde "Non ti pago!".